Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Le conferenze plenarie si svolgeranno presso l'Aula Coviello (Dipartimento di Giurisprudenza).

steward

Iain Stewart

Tra Scilla e Cariddi: communicating geology to the public

Professore di Divulgazione delle Scienze della Terra presso la University of Plymouth, è membro della Geological Society of London nonché Presidente della Royal Scottish Geographical Society. È anche fellow del Comitato Scientifico del Programma Internazionale di Geoscienze dell'UNESCO. Iain Stewart, scienziato con una formazione in geologia strutturale testimoniata da una serie di importanti pubblicazioni scientifiche aventi come oggetto la tettonica attiva e la geologia dei terremoti, è noto al pubblico soprattutto come presentatore di numerosi programmi scientifici della BBC.

  

 

canfield

Donald E. Canfield

Atmospheric Oxygen and Biological Evolution

È Professore di Ecologia e Direttore del Nordic Center for Earth Evolution (NordCEE) presso l'Istituto di Biologia della University of Southern Denmark. Si è interessato allo studio dei cicli odierni del ferro e dello zolfo, della loro evoluzione nel tempo geologico e delle loro relazioni con i cicli di altri elementi chimici. Le sue attività scientifiche spaziano tra l'ecologia microbica, la biogeochimica e la geologia. E' attualmente impegnato principalmente nello studio del lago meromitico Cadagno in Svizzera e della zona a minimo ossigeno al largo della costa del Cile. Nel 2011 ha ricevuto il premio Urey della European Association of Geochemistry.

 

 

Masson-DelmotteValerie Masson-Delmotte

Climate change: how can information from the past inform the future?

È Senior scientist presso il Laboratoire Des Sciences du Climat et l'Environnement/ Institut Pierre Simon Laplace, CEA-CNRS-Université de Versailles Saint-Quentin en Yvelines, Gif-sur-Yvette, Francia. La sua attività di ricerca è rivolta alla documentazione ed alla comprensione delle variazioni climatiche e del ciclo dell'acqua nel passato, attraverso misure eseguite sugli archivi naturali del clima (carote di giaccio e anelli di alberi) e simulazioni numeriche. E' stata co-autrice di numerose pubblicazioni scientifiche nell'ambito di diversi progetti di collaborazione internazionale, il cui valore è stato attestato con numerosi riconoscimenti tra i quali il premio francese "Woman Scientist of year 2013″. È stata il principale autore del capitolo sul paleoclima dell'IPCC AR5, ed ha inoltre pubblicato diversi libri divulgativi per bambini e per il pubblico generale. Dal 2014 è membro del Research Strategic Council della Francia.

 

 

royden

Leigh (Wiki) H. Royden

The Interdependence of Plate Coupling Processes, Subduction Rate, and Asthenospheric Pressure Drop across Subducting Slabs

Wiki Royden (MIT) ha fornito i suoi principali contributi allo studio dei processi geologici attraverso la modellistica geofisica quantitativa. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio Presidential Young Investigator della GSA, la Medaglia Donath (Young Scientist Award) della GSA, la Fellowship dell'AGU, ed il premio Woollard della Divisione di Geofisica della GSA. Uno dei suoi primi importanti risultati scientifici ha riguardato il processo di subsidenza termica. Nello studio dell'area del Mediterraneo è stata la prima a riconoscere il ruolo critico di avanzata e ritiro dei margini di placca durante la collisione. Il suo lavoro sul flusso canalizzato negli strati crostali fragili ha fornito le basi matematiche per il flusso tridimensionale all'interno di una crosta ideale con viscosità newtoniana invariante lateralmente e variabile con la profondità. Un risultato fondamentale dei suoi calcoli è stato l'elaborazione di un modello di plateau con fianchi ad elevata pendenza nel caso di una crosta con una zona a bassa viscosità, esattamente come si osserva nel Tibet e nell'Altiplano.

 

willet

Sean Willett

Changes in River Network Geometry and Implications for Landscape Evolution over Geologic Timescales

Sean Willett è Professore Ordinario presso l'Istituto di Geologia dell'ETH di Zurigo dall'Agosto del 2006. Svolge ricerche su processi fisici alla superficie terrestre ed a bassa profondità. In particolare, le sue ricerche sono focalizzate su come i processi climatici ed erosivi influenzano la struttura, l'evoluzione ed il trasporto dei sedimenti nelle catene montuose. La maggior parte delle sue ricerche si basa sull'applicazione di modelli numerici, esperimenti sul campo ed applicazioni delle datazioni isotopiche alle basse temperature. Le problematiche investigate sono la meccanica della costruzione degli orogeni, il ruolo dell'erosione sulla struttura delle catene montuose, il controllo della tettonica sulla formazione dei bacini sedimentari, l'evoluzione del paesaggio tramite i processi di erosione fluviale e glaciale e l'impatto dei cambiamenti climatici sui processi di erosione e trasporto. Ha pubblicato lavori scientifici su molte delle catene montuose attive del mondo tra le quali l'Himalaya, le Alpi, le Ande, la catena di Taiwan e le Olympic mountains degli Stati Uniti del Pacifico nord-occidentale.

 

benton

Mike Benton

Recovery from the greatest mass extinction of all time

È Professore di Paleontologia dei Vertebrati presso il Dipartimento di Scienze della Terra della University of Bristol. Fellow della Royal Society, ha fornito importanti contributi alla comprensione della storia della vita ed in particolare delle fluttuazioni della biodiversità nel tempo. Tramite l'integrazione tra i dati di organismi viventi e fossili ha contribuito ad elaborare soluzioni filogenetiche riguardanti l'origine e la diversificazione dei principali gruppi nel tempo. Questo approccio ha rivoluzionato la nostra comprensione di importanti tematiche, tra cui i ruoli dei fattori intrinseci ed estrinseci nella storia della vita, se la diversità raggiunga o meno la saturazione, il significato delle estinzioni di massa e come si irradiano i principali cladi. Le sue ricerche spaziano tra la paleobiologia, la paleontologia e la macroevoluzione. È autore di diversi testi di paleontologia, di libri per bambini ed è stato consulente di molte produzioni televisive, tra cui "Walking with Dinosaurs" e "The Day The Earth Nearly Died" della BBC. Nel 2010 un rincosauro è stato denominato Bentonyx in suo onore.