Capelli baciati dal sole con la colorazione strandlighting


colorazione strandlighting

In estate, alle donne piacciono le chiome ravvivate da colpi di luce da realizzare con le moderne tecniche di colorazione che garantiscono una resa naturale, per un effetto sunkissed impeccabile.

Tra le recenti tendenze hair color che si sono conquistate grande notorietà tra il pubblico femminile spicca la nuova tecnica di colorazione strandlighting, che ha già fatto il giro di tutto il mondo grazie ai social partendo dal Texas, dove è stata ideata per proporre sui capelli l’effetto sunkissed con riflessi che sembrano naturali. In pratica si tratta di una rilettura degli highlights, con cui è possibile ottenere delle schiariture ben equilibrare su tutta la chioma. Questa tecnica hair color è stata creata dalla colorista Liz Haven di Houston, in Texas, che si è lasciata ispirare dalle chiome dei bambini che vengono schiarite in maniera naturale dai riflessi del sole che offrono un’azione schiarente.

I capelli baciati dal sole che si ottengono grazie alla tecnica strandlighting, superano nella resa naturale i risultati che si possono ottenere con il balayage o le mèches procedendo in maniera strategica.

Infatti le schiariture strandlighting si realizzano selezionando delle piccole ciocche, la sezione deve essere molto sottile, dopo essere state selezionate le ciocche vengono spennellate di colore e racchiuse in una cartina d’alluminio attraverso un gioco di ripiegamenti. In questo modo si ottengono delle sezioni più chiare che vengono integrate con altre ciocche meno shiny dando vita ad una chioma omogenea che può enfatizzare una radiosità sofisticata. Attraverso la realizzazione di schiariture sottili è possibile quindi uniformare i colpi di sole proposti dalla colorazione strandlighting, questo perché il colore viene spennellato in modo preciso sulle ciocche senza stacchi orizzontali di colore, per questa tecnica di colorazione non è richiesta un’applicazione della tinta dalla radice, questo dettaglio consente così di rendere la colorazione meno esposta ad una manutenzione frequente (si stima una durata dai tre ai quattro mesi).

credit photo: Pinterest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *